Come perdere peso migliorando il proprio regime dietetico

Pubblicato il da J. A.

Con l'avvento della bella stagione perdere peso e sentirsi in forma sono esigenze per le quali si è disposti a tutto, anche a seguire improbabili diete drastiche dell'ultimo minuto. Alcuni consigli per migliorare il proprio regime dietetico ed essere a proprio agio con se stessi.

Con l’avvento della bella stagione e la necessità di scoprire lembi di pelle rimasti ben nascosti per tutto l’inverno, ci si imbatte nella propria immagine allo specchio e si fa i conti con gli inestetici accumuli di grasso sparsi un po’ dovunque per il corpo. I più risoluti prenoteranno una visita dal dietologo, mentre gli smaniosi di risultati facili e immediati sceglieranno la prima dieta intercettata su una rubrica qualunque, e si rassegneranno a mangiare per una settimana o due, solo anguria, solo ananas o solo carne di tacchino. L’associazione nazionale dei nutrizionisti continua a lanciare appelli sull’irresponsabilità e sulla fallacia di questo tipo di diete drastiche dell’ultimo minuto, che escludendo a priori alcuni alimenti, rischiano di provocare gravi danni all’organismo. Se la dieta corretta deve essere prescritta da uno specialista, che tenga conto dell’indice di massa corporea, delle eventuali patologie croniche e di ogni particolare esigenza della singola persona, è pur vero che esistono alcuni semplici accorgimenti che chiunque può apportare per migliorare il proprio regime dietetico e mantenersi in forma. Eccone di seguito alcuni:

  • Mangiare con calma, masticando bene e lentamente, per facilitare l’assimilazione degli alimenti ingeriti;
  • Evitare di saltare un pasto o di invertire il pranzo con la cena;
  • Non eccedere con i condimenti a base di grassi animali (burro, strutto) nei cibi cotti;
  • Per condire le verdure usare olio, preferibilmente di oliva, senza superare i 10 gr ( 2 cucchiaini da the) per piatto, e i 30-40 gr giornalieri complessivamente;
  • I cibi fritti (per esempio le frittate) devono essere preparati al forno o in padella antiaderente senza olio;
  • Bere preferibilmente acqua naturale o leggermente gassata: durante i pasti non più di due bicchieri, e lontano dai pasti almeno due litri al dì;
  • The o caffè amari o con l’aggiunta di dolcificanti, possono accompagnare colazione, spuntini o pranzo, ma senza eccedere;
  • Tenere presente che le necessità caloriche giornaliere per una donna di età compresa tra i 18 e i 64 anni, che svolge attività sedentaria, si attestano intorno alle 2150 kcal, mentre per un uomo alle stesse condizioni, intorno alle 2500 kcal.
diet

Commenta il post