Firenze, città da scoprire

Pubblicato il da J. A.

Che cosa non perdere nella visita alla città di Firenze.

Firenze è una città così bella e ricca di luoghi interessanti, da riuscire a conquistare anche il cuore del visitatore più distratto, che partirà con l’intento di ritornarci, prima o poi.

Un solo weekend non è sufficiente a visitare tutti i musei e i palazzi aperti al pubblico, apprezzando nel tragitto che porta dall’uno all’altro, l’atmosfera calda e medievale delle stradine che conducono alla casa di Dante, o al mercato della paglia. Il bello di Firenze è che tutto quello che vale la pena di visitare può essere raggiunto facilmente, senza l’ausilio di mezzi.

Il monumento più rappresentativo della città, nonché il punto di riferimento per ogni turista, è sicuramente il Duomo, con la sua possente cupola di mattoni rossi, di fianco a cui si ergono il campanile di Giotto e il Battistero, con le sue porte bronzee. La famosa via de’ Calzaiuoli collega piazza del Duomo a piazza della Signoria, dov’è d’obbligo la visita nelle stanze di Palazzo Vecchio, sede del potere cittadino a partire dalla fine del 1200.

Di fianco a Palazzo Vecchio, sotto un lungo porticato, si cela l’ingresso agli Uffizi, forse il museo in assoluto più conosciuto al mondo, dove non c’è sala che non ospiti un capolavoro degli artisti più celebri del passato, da Botticelli e Raffaello, fino a Caravaggio.

Il Ponte Vecchio, poco distante, collega Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti, che, costruito nel XV secolo, fu prima dimora dei Medici e poi dei Savoia, in epoca più recente. Attraversando i saloni dall’arredo prezioso e altisonante, in cui si mischiano piacevolmente il gusto barocco a quello neoclassico, si ha l’impressione di muoversi in una vera e propria reggia, che ospita alle pareti una ricca e composita collezione di tele. Assolutamente da non perdere è la visita ai giardini di Boboli, annessi a Palazzo Pitti dove, tra vegetazione lussureggiante, grotte e giochi d’acqua, si vive l’esperienza di una lunga e piacevole passeggiata in uno dei più rinomati giardini all’italiana. Il consiglio più importante, per chiunque voglia visitare Firenze, è quello di prendersi tutto il tempo necessario per fotografare con la mente ogni opera, ogni squarcio di panorama, in modo da poterci tornare con la memoria, quando ne sentirà la nostalgia.

Cathedral front, Firenze, Italy | photographer sonofgroucho | photogra

Con tag Viaggi

Commenta il post